19 gennaio 2017

TOP 10 (+1) LIBRI: i miei preferiti

Ciao a tutti e benvenuti!
Finalmente ci siamo! Nonostante gli esami universitari che incombono, si può sempre trovare il tempo per parlare di libri 😉 Infatti eccomi qui, a pubblicare il primo articolo del blog. Ne sono molto felice, spero che vi piacerà come a me è piaciuto scriverlo. 😊
Ma bando alle ciance e iniziamo a parlare di cose interessanti.
Innanzitutto vorrei fare qualche premessa su questa TOP 10 (+1):
i libri di cui molto brevemente vi parlerò sono alcuni dei miei libri preferiti, ma ho cercato di fare una classifica varia, facendo rientrare un pò tutti i generi che amo leggere per farvi capire meglio i miei gusti letterari. Non sono quindi in ordine di preferenza (anche perchè non riuscirei mai a ordinarli) ma raggruppati in generi.

Ecco qua la mia TOP 10 (+1) :

FAHRENHEIT 451 - RAY BRADBURY



Siamo in un futuro non precisato, in un mondo dominato dalla tecnologia, nel quale vivono persone totalmente depersonalizzate ed estraniate da se stesse. La legge stabilisce che i libri sono proibiti e che tutte le case che ne conservano delle copie devono essere bruciate dai Militi del Fuoco. Nel romanzo, seguiamo la storia di uno di loro, Montag, che, dopo un incontro molto particolare, inizia a rendersi conto della realtà in cui vive. Questa presa di coscienza lo porterà a delle azioni che avranno delle conseguenze molto importanti per lui e per tutta la comunità.
Questo libro a parer mio è un capolavoro. C'è una forte critica alla società moderna, nonostante sia stato scritto molti anni fa, ma allo stesso tempo c'è la speranza, l'importanza della letteratura come unico mezzo per conservare il proprio pensiero, per mantenere la propria identità, il proprio io e la propria umanità. 

IL GIOCO DI ENDER - ORSON SCOTT CARD

Anche questo, come il precedente, è un libro di fantascienza, ed è il libro che mi ha fatta innamorare di questo genere. La storia racconta di Ender, un bambino geniale, il quale viene arruolato in una base spaziale per essere addestrato a combattere gli Scorpioni, una razza di alieni che progetta di invadere la Terra per la terza volta. Il romanzo racconta principalmente la vita del protagonista alla base, i suoi allenamenti e gli incontri con gli altri bambini.
Io sono rimasta completamente affascinata da questo personaggio, dal suo modo di ragionare e di interagire con gli altri. Senza parlare poi della parte prettamente fantascientifica, che secondo me è spettacolare. Un must read per tutti gli amanti del genere.

1984 - GEORGE ORWELL



Non esistono parole o frasi che non siano già state utilizzate per descrivere questo libro, che è considerato uno dei più grandi capolavori della letteratura. Come saprete, anche in questo caso siamo in un futuro per niente roseo, il mondo è diviso in tre grandi potenze: Oceania, Eurasia ed Estasia. In Oceania la popolazione è costantemente sotto il controllo del cosiddetto Grande Fratello: le telecamere sono in ogni casa e in ogni angolo della città, le giornate sono totalmente programmate, i giornali del passato vengono continuamente modificati in modo da combaciare con ciò che il governo dice, gli uomini vivono in condizioni disastrose, non ci si può divertire, non si può amare e soprattutto non si può pensare. La storia racconta in particolare di Winston Smith, un uomo che decide di ribellarsi alla società per cercare di mantenere la sua umanità.
A parer mio 1984 è un libro che va letto, ma va letto quando si è pronti. È un romanzo sconvolgente e estremamente attuale, nonostante sia stato pubblicato per la prima volta nel 1949: duro, crudele, ti sbatte in faccia delle realtà della società moderna che sono difficili da accettare. Per questo motivo è un romanzo talmente potente che può risultare quasi scomodo leggerlo. A differenza di Bradbury, Orwell non lascia nessuna speranza: non c'è possibilità di ribellione, non c'è nessun modo per mantenere un briciolo di libertà. 

IL PICCOLO PRINCIPE - ANTOINE DE SAINT-EXUPERY



Beh, con questo libro passiamo ad un genere completamente diverso!!
Il piccolo principe è un piccolo (per l'appunto) libriccino illustrato da leggere, e rileggere, e rileggere. In poco più di 100 pagine è condensato tutto quello che un ragazzino dovrebbe sentirsi dire prima di diventare grande, ma anche, e soprattutto, tutto quello che gli adulti hanno bisogno di ricordare. Perchè a volte capita di prendersi troppo sul serio, di crearsi problemi che non ci sono, di dare per scontato delle cose che in realtà sono estremamente importanti. È un libro che mette in luce gli aspetti più ridicoli delle persone adulte, che sono visti con gli occhi puri del Piccolo Principe. È un libro che insegna quante cose "i grandi" abbiano da imparare dai bambini, quante cose importanti si lascino sfuggire per inseguire invece qualcosa di effimero.

IL CACCIATORE DI AQUILONI - KHALED HOSSEINI


Amir e Hassan sono due ragazzi di Kabul, molto amici tra di loro. Hassan è il domestico, insieme a suo padre, nella casa di Amir. La storia racconta il forte legame che unisce questi due ragazzi, un legame talmente forte che a volte sfocia quasi nella venerazione. Nonostante la loro amicizia sia molto solida, Hassan subirà un gravissimo torto a causa dell'amico. L'autore ci racconta quindi di come Amir, dopo 20 anni di sensi di colpa, trovi finalmente un modo per ottenere la redenzione. 
Ho amato questo libro per tantissimi motivi, innanzitutto perchè mi ha permesso di conoscere un mondo e una cultura della quale sapevo molto poco, ovvero quella dell'Afghanistan. L'autore riesce a descrivere i luoghi in modo estremamente vocativo e quasi con sentimento, io sono rimasta totalmente affascinata dalla Kabul che lui rappresenta nel suo libro. Ma questa capacità descrittiva non si limita soltanto ai paesaggi, agli oggetti e alle cose fisiche: Hosseini è in grado di descrivere magistralmente le emozioni, i pensieri e i sentimenti. È in grado di creare una fortissima empatia con i personaggi, i quali finiscono per diventare quasi reali nella mente del lettore. Un libro emozionante e bellissimo.

STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI - MARKUS ZUSAK



È il 1939 e siamo nella Germania nazista. La storia è raccontata dalla Morte in persona, la quale ci narra ciò che vede nel mondo. In particolare ci racconta la storia di Liesel, una ragazzina che un giorno raccoglie da terra un oggetto che cambierà la sua vita: un libro. Innamoratasi della lettura, in mezzo agli orrori della guerra, Liesel inizia a rubare libri e in essi trova un'ancora di salvezza, un modo per sopravvivere al terribile mondo in cui è costretta a vivere.
Questo libro mi è piaciuto tantissimo, innanzitutto perchè a narrare le vicende è la Morte, e Zusak riesce a renderla quasi simpatica (!!). La Morte non è più la carnefice ma è anch'essa vittima delle azioni dell'uomo, subissata di lavoro e tremendamente stanca e triste. Storia di una ladra di libri è un romanzo commovente, che parla di guerra e di repressione, ma è anche un libro bellissimo perchè parla di libri. Noi che amiamo la lettura non possiamo fare a meno di sentirci partecipi della storia e di affezionarci a Liesel, perchè anche noi, come lei, consideriamo i libri un mezzo di salvezza nelle situazioni più brutte.

HARRY POTTER - J. K. ROWLING



C'è poco da dire, sono banalissima lo so, ma ritengo che Harry Potter sia la saga Fantasy più bella in circolazione, e penso che rimarrà tale. È inutile che vi dica di cosa parla, perchè lo sanno anche i muri. Quello che amo di più di Harry Potter è la capacità di trascinare dentro la storia: è un libro magico, che riesce a far sognare come nessun'altro. La Rowling ha la capacità di creare tutto un mondo fantastico, estremamente interessante e talmente realistico che in dei momenti pensi quasi che esista. Il sesto libro è il primo in assoluto che mi ha fatta piangere. Il mio consiglio spassionato è quello di leggervi tutti i libri, anche se avete visto i film, perchè la magia che si respira in questa saga non la potete respirare da nessun'altra parte.
IO PRIMA DI TE - JOJO MOYES



Altro titolo scontatissimo, ma a mia discolpa posso dire di aver letto il libro prima che annunciassero l'uscita del film. Anche in questo caso saprete sicuramente di cosa si parla: Louisa è una ragazza che si ritrova a lavorare come assistente per un giovane uomo, Will, tetraplegico in seguito ad un incidente. Dopo un inizio difficile i due trovano un equilibrio, e l'amore è dietro l'angolo, ma Louisa non ha fatto i conti con le idee di Will: lui non è intenzionato a vivere una vita così limitante e piena di problemi, e fargli cambiare idea potrebbe essere impossibile. 
Io mi sono approcciata a questo libro per caso, senza nessuna aspettativa, pensando di fare una lettura leggera. Forse è per questo motivo che mi ha sconvolta tanto e mi è entrato tanto prepotentemente nel cuore, forse anche perchè non sapevo quale sarebbe stato il finale. O forse sotto sotto sono una grande sensibilona. Non c'è niente che non mi sia piaciuto in questo libro: fa ridere a crepapelle e fa piangere a dirotto. A me ha lasciato molto e cosiglio a tutti di dargli una possibilità.

ORGOGLIO E PREGIUDIZIO - JANE AUSTEN



Lo so, lo so, siamo alla fiera delle banalità, ma un classico ce lo volevo inserire in questa classifica, e questo per adesso è il mio preferito, quindi che potevo fare??
Che dire: è ambientato nella borghesia inglese dell'800, con i suoi pettegolezzi, i balli, i flirt; la protagonista è forte, tenace e intelligente; e soprattutto questo romanzo è la madre delle storie d'amore, chi potrebbe non amare il tenebroso Darcy? Un libro che insegna che l'amore non si controlla, arriva e basta e quando arriva non puoi fare niente per combatterlo. 

HYPERVERSUM - CECILIA RANDALL



Quattro giovani ragazzi, Daniel, Ian, Martin e Jodie, organizzano una partita ad un videogioco in 3D, Hyperversum, ambientato nella Fiandra del 1214, all'epoca della battaglia di Bouvines. Durante la partita improvvisamente i quattro amici si rendono conto di essere stati catapultati nel gioco: si ritrovano quindi nel passato, nella Francia del 1200. Spaventati, i ragazzi dovranno trovare un modo per tornare nel mondo moderno, ma prima di poterlo fare dovranno sopravvivere a numerose battaglie e avventure. Hyperversum è una serie di romanzi storici per ragazzi, ma a parer mio adatti a tutti. Estremamente avvincenti, sono tre libri di circa 800 pagine, ma io li ho divorati in pochissimo tempo. Con questa trilogia mi sono resa conto di apprezzare moltissimo i romanzi storici.


Ok, la top 10 dovrebbe finire qui, ma allora cos'è quel (+1) nel titolo del post???
Ebbene si, c'è un altro libro di cui voglio parlarvi, che non sapevo se inserire oppure no:

TRILOGIA DELLA CITTA' DI K. - AGOTA KRISTOF



Due gemelli vengono affidati, a causa della guerra, a una nonna cattiva e brutale. La storia, divisa in tre libri, racconta la loro vita, dall'infanzia fino all'età adulta. Le vicende di due gemelli che hanno un legame talmente forte, che sembra quasi siano un'unica persona.
Questo è in assoluto il libro più strano che io abbia mai letto. Le situazioni in questa storia sono continuamente ribaltate, l'autrice riesce a prendersi gioco del lettore con una maestria impressionante e si giunge alla fine del libro senza essere sicuri più di niente. L'unico modo che avete per capire cosa intendo è leggerlo. Io dopo averlo terminato mi sono domandata per svariati giorni: ma cosa ho letto?? E ancora oggi me lo domando. Se qualcuno di voi lo ha letto e vuole provare a parlarmi di qualche sua interpretazione del romanzo, scrivetemi pure, non mi farà che piacere!!


Ok cari lettori, adesso la mia TOP 10 (+1) è davvero finita, ma prima di lasciarvi ho qualche domanda per voi:

-Qual'è la vostra personale top 10?? E qual'è il vostro (+1): il libro più strano che avete mai letto?

-Mi sono resa conto che di romanzi storici ne ho letti davvero pochi, ne avete qualcuno da consigliarmi, possibilmente che sia uno stand-alone??

-Ho scoperto da poco che Il gioco di Ender ha dei sequel, che però sono fuori catalogo ed introvabili ovunque, se avete consigli su dove potrei acquistarli a prezzi non esagerati ve ne sarei grata.


Il papiro è ufficialmente finito 😝
Vi ringrazio per essere passati da quì, spero di non avervi annoiati e se vi va lasciate un commentino ed iscrivetevi al blog

Un bacione immenso,

Silvia 💓

7 commenti:

  1. Ciao Silvia =), in bocca al lupo per la tua avventura =)!
    Ella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille :) Spero di essere all'altezza! E complimenti per il tuo blog!! Buona serata :-*

      Elimina
  2. Ciao Silvia,
    dopo il tuo commento sul mio articolo sono passata di corsa da qui. Fahrenheit 451 ce l'ho nella lista acquisti da tantissimo tempo ma do sempre precedenza ad altre letture. Giuro che lo comprerò a breve!
    La trilogia della Kristof, invece, non la conoscevo ma il tuo commento mi ha incuriosito molto. Mi piacciono tantissimo le storie intricate che alla fine ti lasciano perplesso ed inevitabilmente ci torni su col pensiero per giorni.
    Bella lista! :D
    Un abbraccio e quando vuoi passa dal mio blog :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho commentato come anonimo -_- :D

      Elimina
    2. Grazie per essere passata!!!
      Allora, per quanto riguarda il libro della Kristof, ti avverto che è molto duro, ma se leggi Faletti e Palahniuk non penso tu abbia problemi!! Anzi penso che potrebbe piacerti :)
      Fahrenheit 451 te lo consiglio assolutamente (perchè lo consiglio a tutti), sicuramente nei prossimi mesi lo rileggerò e farò una recensione più completa.
      Grazie ancora e anche tu ovviamente sei la benvenuta qua :-*

      Elimina
  3. Ciao! Condiviso sicuramente Io prima di te, il mio numero 1 letto appena uscito prima che diventasse così famoso.
    Il piccolo principe è un must

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che prima del film non lo considerasse quasi nessuno (a parte noi poche fedeli :P) Secondo me leggerlo senza aver visto il film è molto più emozionante!
      Grazie per essere passata, buona giornata :)

      Elimina

Hai dei commenti o delle domande in testa? scrivile quì, possiamo discuterne insieme :)