2 febbraio 2017

Annientamento - Jeff Vandermeer {Recensione no-spoiler}

Buongiorno a tutti lettori e ben ritrovati! 😊

Oggi vi parlo di un libro bello tosto, ovvero “Annientamento” di Jeff Vandermeer. Nonostante sia un romanzo lungo poco più di 180 pagine, è una lettura molto intensa che a mio parere richiede qualche giorno per essere completata. È un romanzo di suspense e mistero, con una forte componente fantascientifica e anche qualche dettaglio macabro.

In realtà, questo libro fa parte di una trilogia, ma può essere benissimo letto da solo in quanto ha una sua conclusione.
Leggete la recensione per scoprire se fa al caso vostro.



Titolo: Annientamento
Autore: Jeff Vandermeer 
Editore: Einaudi
Pagine: 182

RECENSIONE

Siamo presumibilmente in epoca contemporanea, e la storia è raccontata attraverso un diario/resoconto scritto dalla protagonista, chiamata semplicemente “la biologa”. Lei, insieme ad altre tre donne, la psicologa, l’antropologa e la topografa, si reca in spedizione nella cosiddetta “Area X”, una remota zona del mondo, completamente abbandonata, intorno alla quale aleggiano svariati misteri. Per raggiungere questo luogo, le quattro donne devono attraversare quello che è chiamato il “confine”, anche se nessuna di loro sa precisamente cosa effettivamente esso sia. Arrivate a destinazione, la protagonista e le sue compagne si rendono ben presto conto che l’Area X è come un mondo a se stante, nel quale non valgono le stesse leggi fisiche del mondo terrestre. Attraverso il suo diario, la biologa ci racconta tutta la sua avventura, e risulta evidente fin da subito che, via via che l’esplorazione del luogo procede, i misteri si infittiscono invece che trovare una risoluzione. Vengono sempre più a galla delle verità scomode e in alcuni casi anche quasi impossibili da credere.

A me questo romanzo è piaciuto molto: è una storia intrigante, cosparsa di dettagli inquietanti e un po macabri, che tiene molto alta la suspense e anche la voglia di proseguire la lettura per cercare di svelare il mistero che aleggia attorno alla storia. A parer mio, è consigliabile impiegare almeno 2/3 giorni per concludere la lettura, in modo da metabolizzare via via le scoperte della protagonista. Nonostante siano solo 180 pagine infatti, esse sono tutte molto ricche, pregne di informazioni, e quindi è utile riflettere mano a mano su quello che si legge per comprendere meglio il romanzo.

Per quanto mi riguarda, alcune idee di fondo del grande mistero dell’Area X, sono abbastanza evidenti fin dalla prima parte del racconto, grazie a vari particolari che lo scrittore dissemina nella storia. Quindi nel momento della rivelazione finale, quando tutta la verità viene a galla, non c’è un effetto sorpresa improvviso anzi, il lettore è portato a comprendere pian piano quello che succede nell’Area X e proprio che cos’è quest’Area X.

A questo argomento (Che cos’è l’Area X) è legata tutta la parte fantascientifica del romanzo, perché questo luogo è, come ho già anticipato, un mondo a se, che trascende le leggi della natura e di conseguenza è completamente inventato dall’autore. Quindi se non apprezzate le situazioni impossibili e inverosimili, probabilmente questo libro non fa per voi.

Vi è anche, alla fine del romanzo, la spiegazione dello scopo dell’Area X, che a me è piaciuta molto. Ritengo che l’autore sia stato anche molto bravo a descriverla, nonostante l'estrema difficioltà di questo compito.

Un’altra cosa da sottolineare è che c’è anche una forte componente psicologica nel romanzo, si ha quasi l'impressione che questo luogo spinga le persone a fare un’analisi di se stesse. Noi lettori infatti arriviamo a conoscere la protagonista mano a mano, leggendo le sue riflessioni e quello che lei racconta di se stessa. E questi interventi personali sono sempre più presenti via via che il romanzo prosegue.

Proprio attraverso questi intermezzi, veniamo a conoscenza del fatto che la biologa non è una donna qualunque. È invece una persona estremamente introversa, che sembra capace di amare totalmente solo il suo lavoro: la natura, gli esseri viventi, gli ecosistemi. E proprio per questo motivo forse, il suo destino nell’Area X è diverso da quello di tutte le persone venute prima di lei.

VOTO: 🌞🌞🌞🌞

Se pensate che questo libro possa piacervi, leggetelo e poi fatemi sapere le vostre impressioni nei commenti!

Se invece lo avete già letto: cosa ne pensate? Quali sono le cose che vi sono piaciute di più e quali di meno?

Ps. Vogliamo parlare di quanto è stupenda la copertina???

Un bacio

Silvia 💖

Nessun commento:

Posta un commento

Hai dei commenti o delle domande in testa? scrivile quì, possiamo discuterne insieme :)