22 maggio 2017

La storia infinita - Michael Ende {Recensione no-spoiler}

Ciao a tutti lettori e bentornati sul blog! 💓

Oggi sono qui per recensire un libro che mi è entrato nel cuore fin dalla prima pagina. So che questa sembra una frase fatta, ma quella di cui vi parlo oggi è veramente una storia bella come poche. Sto parlando de "La storia infinita" di Michael Ende.
Avete presente quei libri che comprate perché sono molto famosi e consigliati da tantissime persone e poi riponete sullo scaffale per anni e anni senza che venga mai il momento giusto per leggerli? Questo era per me uno di quei libri. Poi improvvisamente, qualche giorno fa, l'ho visto nella mia libreria e mi è venuta voglia di leggerlo. Inutile dirvi che, lette le prime due pagine, ne ero già innamorata. Avevo addirittura paura ad andare avanti nella lettura per il timore che peggiorasse. Invece fortunatamente così non è stato: il libro è meraviglioso e io lo consiglio veramente a tutti, grandi e piccini, adolescenti, giovani adulti, anziani, tutti. Spero che questa recensione vi piaccia e che, se non l'avete ancora fatto, vi convinca a leggere questo libro, perché ne vale davvero la pena.


Titolo: La storia infinita
Autore: Michael Ende
Editore: TEA
Data pubblicazione: 1979
Pagine: 436

RECENSIONE:

Sappiate che quando ho iniziato a leggere questo libro, non sapevo assolutamente di cosa parlasse. Nonostante sia famosissimo in tutto il mondo, infatti, io non conoscevo la storia quindi la lettura è stata per me una continua scoperta. Non ho quindi intenzione di rivelarvi più di tanto, nel caso siate anche voi all'oscuro della trama. 

La storia inizia con il protagonista, Bastiano Baldassarre Bucci, che per caso entra in una libreria e si ritrova a rubare un libro molto particolare, con una copertina rosso cupo, intitolato La storia infinita. Bastiano, che è un ragazzino con una situazione familiare un po' pesante, decide di trovare un nascondiglio e iniziare a leggere il libro. La prima parte del romanzo è il racconto di tutto ciò che è scritto nel libro che Bastiano ha rubato, noi quindi leggiamo La storia infinita insieme al protagonista.

E di cosa tratta questa storia infinita che Bastiano legge?
È una fiaba bellissima, che narra di una terra chiamata Fantàsia, popolata da infinite creature fantastiche, di tantissime specie diverse. Fantàsia è in pericolo perché vari pezzi di quel mondo stanno scomparendo nel cosiddetto Nulla, che avanza inesorabilmente. La sovrana di Fantàsia è profondamente malata e incarica un giovane Pelleverde, Atreiu , di trovare la cura per lei, che sarà anche il rimedio contro il Nulla. Atreiu quindi inizierà il suo viaggio nel mondo di Fantàsia, e diventerà il protagonista della storia.
Ma allora qual è il ruolo di Bastiano nel romanzo?
La risposta a questa domanda si ha all'incirca a metà del libro, quando, mentre Bastiano legge, iniziano ad accadere delle cose molto strane, ed iniziano ad emergere nella storia delle verità molto particolari. La seconda parte del romanzo è dedicata quindi alla storia di Bastiano, che riprende il suo ruolo di protagonista, ma non nel modo che ci si aspetterebbe...

Come vi ho già detto ho amato questo libro dalla prima all'ultima pagina: nonostante siano più di 400, non mi sono mai annoiata. Leggendo, si viene catapultati in un mondo meraviglioso, quello di Fantàsia, popolato da tantissime creature diversissime tra loro. Incontriamo i minuscolini, i mordipietra, incubini, Centauri, draghi della fortuna, e tantissime, davvero tantissime, altre. E insieme ad esse scopriamo anche i fantastici luoghi in cui vivono.
Quello che mi ha meravigliato di più è che, ognuno dei popoli di creature che Ende crea, ha un preciso scopo, una precisa caratteristica, che lo colloca alla perfezione all'interno del mondo di Fantàsia.
Quello che si costruisce quindi, ma mano che si procede con la lettura, è una rete fittissima di esseri e luoghi fantastici, tutti collegati tra loro, e con i loro precisi scopi. Inoltre, ognuna di queste figure, è descritta dall'autore in modo che sia molto facile figurarsela nella propria mente. In tutto il romanzo, continuamente spuntano nuove creature e nuovi scenari in cui esse vivono, e io mi sono ritrovata meravigliata, stupita, quasi a bocca aperta, di fronte alla vastità del mondo che mi stavo immaginando. È veramente stupefacente il livello di fantasia che Michael Ende riesce a raggiungere in questo romanzo. Questo secondo me è il punto forte del libro.

Oltre a rimanere completamente affascinati dalla meraviglia del mondo in cui si viene immersi, il lettore si ritrova a provare anche un forte sentimento di empatia nei confronti del vero protagonista, Bastiano. Bastiano è infatti un ragazzino che ama la lettura, in maniera profonda. Lui crede davvero nel potere dei libri, della fantasia, nella capacità di una storia di cambiare le persone, di migliorarle, e di far loro vivere avventure e sensazioni che non avrebbero mai potuto provare nella realtà quotidiana. Questo potere dei libri e della lettura, è il messaggio che Michael Ende ci vuole trasmettere attraverso la figura di Bastiano. Ed è un messaggio che chiunque ami leggere sentirà profondamente suo. Tutti noi ci sentiamo un po' come il protagonista. Non riesco quindi a immaginare un lettore che non ami profondamente questo libro: "La storia infinita" di Michael Ende conquista tutti. Perché a un certo punto ci rendiamo conto che tutto il romanzo è un inno alla lettura e ai lettori, è un urlo di gioia di fronte al potere dei libri e a quello che ci possono dare.

Bastiano, grazie ad un libro, vive l'avventura più bella della sua vita e inizia a comprendere meglio se stesso. Quali sono i i suoi desideri superficiali, facilmente accantonabili, e quali invece quelli più nascosti ma più importanti.

Consiglio a tutti voi di vivere questa avventura insieme a lui, sperando che vi sorprenda e vi affascini come è successo a me.

Al termine del romanzo ero sbalordita e triste, non volevo che il libro finisse e avrei letto volentieri molte altre pagine. E vi assicuro che questo non mi capita molto spesso, considerando che io non amo i libri troppo lunghi.

VOTO: 🌞🌞🌞🌞🌞
5 CON LODE

Voglio assolutamente leggere qualcos'altro di Ende, quindi dateci dentro con i consigli se ne avete! 😉 So che c'è anche un film ispirato al libro, lo avete visto? Merita una chance?

Fatemi sapere se anche voi avete letto questo romanzo bellissimo o se vi ho convinti (spero!),
io come sempre vi mando un bacione,

Silvia 💝

4 commenti:

  1. Mi risulta siano stati tratti 3 film: uno guardabile, uno brutto e uno bruttissimo... Ho letto che si vocifera da tempo di realizzare un film decente ma non ci sono molte speranze.

    Aggiungerei solo che in questo libro davvero si trovano molte tematiche interessanti... L'amore, l'amicizia, l'insicurezza, tutte trattate con grande delicatezza. Un libro da leggere, non ci sono scuse. : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah allora mi butterò su quello guardabile forse.. In effetti un nuovo film sarebbe una bellissima idea!!
      Hai ragione è sicuramente un libro ricco di insegnamenti, lo consiglierò a quante più persone possibile :) Buona giornata e grazie per essere passato!

      Elimina
  2. Questo è un libro che mi riprometto sempre di leggere, non l'ho ancora fatto sebbene adori il film ma devo farlo prima o poi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io te lo consiglio assolutamente :) Non te ne pentirai!

      Elimina

Hai dei commenti o delle domande in testa? scrivile quì, possiamo discuterne insieme :)