9 aprile 2018

Il giardino segreto - Frances Hodgson Burnett {Recensione no-spoiler}

Buongiorno lettori!

Oggi è veramente un buongiorno: sono davvero felice di essere tornata sul blog dopo la pausa obbligata e soprattutto di farvi la recensione di una lettura che ho amato. Perché Il giardino segreto di F. H. Burnett è un libro che trasmette speranza, positività e ottimismo, non si può non adorarlo. Un libro che consiglio veramente a tutti, perché dà un insegnamento e permette vedere il mondo da un prospettiva più bella. Quindi anche se siete un po' giù e volete risollevarvi il morale, questo romanzo è quello giusto per voi.

Ecco la mia recensione.

Il giardino segreto Burnett recensione felice con un libro

Titolo: Il giardino segreto
Autore: Frances Hodgson Burnett
Data pubblicazione: 1911
Pagine: 229

La storia de Il giardino segreto racconta di una bambina, Mary, che vive in India insieme a due genitori poco presenti, che non vogliono averla intorno e non le forniscono né affetto né educazione. Mary cresce insieme alla sua balia, circondata da servitori che assecondano ogni suo desiderio e capriccio, e così ben presto diventa una bambina antipatica, viziata e dispotica, che non conosce l’amore né il divertimento, una bambina sempre arrabbiata alla quale non piace nessuno. Quando però scoppia il colera, Mary si ritrova improvvisamente orfana e sola, e viene mandata a vivere con un nobile zio, il quale possiede un enorme castello in mezzo alla brughiera dello Yoskshire. Inizia così per la piccola protagonista la vita a Misselthwaite Manor, che si rivelerà tutt’altro che noiosa. Mary infatti scopre che, da qualche parte in mezzo agli immensi prati che circondano il castello, è nascosto un giardino segreto chiuso ormai da dieci anni, nel quale è proibito entrare. Spinta da un’incessante curiosità, Mary inizia, giorno dopo giorno, ad indagare in lungo e in largo, decisa a trovare il misterioso giardino. Ma questo non è l’unico segreto del grande castello: capita a volte infatti, che Mary senta il pianto di qualcuno provenire da una delle tante stanze del maniero, ma ogni volta che prova a parlarne nessuno sembra darle ascolto.

Mano a mano che la lettura prosegue sono sempre di più le domande che nascono spontanee: Dov’è il giardino segreto? Perché nessuno può entrarci da tanto tempo? Chi è che piange dentro il castello? Una delle caratteristiche che spiccano di più di questo libro infatti è la grandissima curiosità che suscita nel lettore. La prima parte in particolare, si legge tutta d’un fiato, spinti dalla voglia di scoprire i misteri della storia.

Ovviamente tutte le domande troveranno una risposta nel corso della lettura, e sorprendentemente anche abbastanza in fretta! Sarà quindi proprio in quel momento, quando tutti i misteri verranno a galla, che la storia prenderà una piega diversa.

Quasi fin da subito infatti, si nota che i segreti di Misselthwaite Manor non sono la tematica principale del libro, essi sono invece lo sfondo di una storia più profonda e, a parer mio bellissima: la storia di una ragazzina dispotica e scorbutica (e persino bruttina) che, spinta dalla curiosità e anche da una giovane e gentile cameriera, inizia a passare le sue giornate all’aria aperta, circondata da un mondo completamente diverso da quello a cui era abituata. Grazie a Martha e al contatto con la natura vediamo in Mary una trasformazione lenta ma radicale, sia dal punto di vista fisico che da quello caratteriale, e soprattutto vediamo una bambina più felice e spensierata. E il lettore cresce e matura insieme a lei e si sente invaso dalla stessa felicità che anche lei prova.

Il giardino segreto è un romanzo che sa rendere felici, ed è per questo che l'ho amato così tanto. Ma non solo: ho apprezzato tantissimo anche il modo in cui vengono descritti gli ambienti intorno alla villa; i giardini, la brughiera, gli animali, la famiglia della cameriera Martha superaffollata ma piena di amore.

Il mondo descritto dalla Burnett è un mondo bellissimo, le sue meraviglie traspaiono da ogni pagina e non solo, è una natura che giova allo spirito e anche alla salute. Ed è veramente così la parte bella del mondo, solo che non ce ne rendiamo conto, troppo presi a essere arrabbiati e scorbutici, come la Mary delle prime pagine. Questo libro aiuta a vedere le meraviglie della nostra Terra, e io sono rimasta completamente rapita e affascinata, rendendomi conto di quante cose si danno per scontate, di quanta bellezza abbiamo attorno a noi che non degniamo nemmeno di uno sguardo, di quanto sia importante stare in contatto con il mondo reale, con il cielo, il sole, l’erba.
Provate ad uscire fuori, in una di queste giornate luminose, a chiudere gli occhi e respirare l'aria attorno a voi. Quella è la sensazione che Il giardino segreto vi lascerà addosso.

(C’è una parte di un capitolo, raccontata dal punto di vista di un pettirosso, che mi ha emozionata un sacco!)

Insomma lettori, date un'occasione a questo libro perché mette davvero allegria. È una storia di grande impatto, adatta  a tutti: è un libro da far leggere agli studenti, ai figli, e sicuramente da rileggere anche da adulti.

Vi sembrerà quasi che l'autrice vi parli attraverso le sue pagine per dirvi: siate gentili, ottimisti e positivi nella vita, così sarà più bella.
A me questo messaggio ha trasmesso una grande forza e nonostante siano passati mesi da quando ho concluso la (ri)lettura, ancora ci ripenso e cerco di metterlo in pratica. Spero che leggiate questo libro e che proverete a farlo anche voi.

VOTO: 🌞🌞🌞🌞🌞
5

"Uno degli aspetti più curiosi della nostra vita è che solo di tanto in tanto ci capita la certezza di vivere a lungo, molto a lungo, forse addirittura per sempre. Succede, a volte, quando ci alziamo all’alba, e usciamo in quell’ora tenera e solenne, da soli. Allora alziamo lo sguardo in alto, verso il cielo pallido che si va colorando di rosa, finché ciò che scorgiamo a oriente quasi ci strappa un grido, e il cuore sembra arrestarsi dinanzi alla strana e immutabile maestà del sole che sorge: qualcosa che accade ogni mattino da migliaia e migliaia di anni… Allora, per qualche attimo, ci sembra che vivremo per sempre. Ci succede anche quando ci troviamo soli in un bosco, al tramonto, e la pace dorata, misteriosa e profonda che vi regna sembra ripeterci dolcemente qualcosa che non riusciamo a comprendere del tutto… Altre volte, invece è la quiete immensa del cielo notturno con il suo azzurro cupo popolato da milioni di stelle a comunicarci tale certezza; oppure l’eco di una musica lontana; o ancora, lo sguardo che qualcuno ha negli occhi."

Se volete acquistare questo libro potete farlo al seguente link che vi rimanderà al sito di IBS. Acquistando qualsiasi articolo da tale link dovrei ricevere una piccola commissione che mi aiuterà a portare avanti il blog. Grazie infinite a tutti!


Un bacione grande,
Silvia 💖

6 commenti:

  1. Uno dei libri più dolci mai letti. Mary è odiosa, ma nel corso del libro cambia e non si può far a meno di adorarla, è una bambina piena di amore.
    Bella recensione😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Diletta :) Sono d'accordo, la storia mi ha colpita moltissimo e mi ritrovo spesso a ripensarci con il sorriso!

      Elimina
  2. Ciao Silvia, :)
    "Il giardino segreto" è uno di quei libri per ragazzi che in realtà gli adulti farebbero bene a leggere o rileggere di tanto in tanto perché è come respirare una boccata di aria pura. Bellissimo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :) Sono assolutamente d'accordo con te! Ogni tanto ci vuole proprio un libro del genere :D

      Elimina
  3. Uno dei libri che più amo! L'ho letto da bambina, ma ogni tanto lo rileggo con piacere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, anche io lo amo moltissimo, l'ho già riletto una volta e conto di rifarlo molte altre :) è una rarità perchè di solito non mi dedico a riletture, ma in questo caso è proprio un piacere

      Elimina

Hai dei commenti o delle domande in testa? scrivile quì, possiamo discuterne insieme :)